Novità

Intervista a Cris De Marchi Atelier

Leggi l'intervista di Cris De Marchi e scopri i segreti del suo successo!

Botta e risposta tra bernette e Cris de Marchi

Da anni Cristiane De Marchi, in arte Cris De Marchi Aterlier, si è conquistata prima con noi, poi con il pubblico che la segue, l’appellativo più che meritato di bernette Lady.

Noi la definiamo un’artista poliedrica, pieno di vitalità e fantasia che riesce a trasmettere attraverso le sue stoffe colorate e da lei ideate. Appassionata di pittura e di cucito, è riuscita infatti a combinare questi suoi due talenti realizzando delle creazioni davvero uniche e originali.

Ma come sarà arrivata ad essere quella che è adesso?!

Bernina Italia l’ha incontrata per voi e ha cercato di indagare e capire i trucchi del suo successo!

Allora, conosciamola meglio insieme!

Come ti chiami? In arte?

Mi chiamo Cristiane De Marchi ma tutti mi chiamano Cris. Il mio brand, invece, si chiama Cris De Marchi Atelier.

Raccontaci qualcosa di te: da quanti anni ormai sei dentro il mondo del cucito a macchina e come mai hai iniziato a voler cucire a macchina?

Circa 20 anni fa sono venuta in Italia per frequentare un corso di pittura su tessuto.

Dopo qualche mese passato a dipingere, ho sentito il bisogno di trasformare tutti quei ritagli di tessuto in qualcosa di utile, come borse e accessori, ed ecco che è arrivata la prima esperienza di cucito nella mia vita: ho preso una vecchia macchina da cucire usata e ho cominciato a sperimentare.

Hai imparato da sola o hai fatto corsi?

Inizialmente ho fatto un breve corso di cucito per imparare le basi. Poi ho avuto la fortuna di trovare molte persone disposte ad aiutarmi e a condividere i trucchi del mestiere. Attualmente mi faccio spesso aiutare dalla vasta scelta di tutorial gratuiti che si trovano online.

Come ti sei avvicinata al mondo bernette, come mai l’hai scelto e…poi sei rimasta una cliente fedele?

Nel 2014 ho creato CrisDeMarchi Atelier e ho deciso di cominciare a prendere il mio hobby sul serio. Allora ho acquistato la mia prima macchina da cucire nuova: una Bernette 20. Avevo sentito che era una ottima opzione per chi stava cominciando, come me, visto che aveva le caratteristiche delle macchine Bernina con costi più contenuti.

E così è stato! Per 5 anni è stata la mia fedele compagna di lavoro. Abbiamo lavorato sodo in quegli anni in cui cucivo soprattutto borse e accessori da vendere online e nei mercatini.

E adesso quali bernette hai?

Nel 2019 ho fatto un salto di qualità ed è arrivata la mia amatissima bernette b79, macchina da cucire e ricamatrice in un solo prodotto. E dopo un po’ è arrivata la fantastica tagliacuci bernette b64 airlock.

Cosa ti piace delle tue bernette?

Come primo punto di forza metterei l‘affidabilità e la robustezza, considerando che in tutti questi anni non ho mai avuto bisogno di portarle a riparare.

Non ho mai avuto nessun tipo di problema nonostante le abbia usate tantissimo e, CONFESSO, non sono stata proprio esemplare in fatto di manutenzione. 🤐

Poi la facilità d’uso, niente di troppo complicato, visto che sono per le cose semplici.

Quali tecniche hai provato e quali sono le tue preferite?

In questi anni ho sperimentato varie tecniche per dare vita alle mie creazioni. Partendo dalla pittura su tessuto, passando per il ricamo a mano, successivamente il free hand machine embroidery (il ricamo a macchina a mano libera) e il ricamo a macchina partendo dai miei propri disegni.

Tutte queste tecniche mi hanno conquistato per la possibilità di personalizzare gli oggetti e di unire le mie due passioni: il disegno e il cucito.

A casa hai uno spazio dedicato alle tue creazioni? Serve tanto spazio?

A casa mia lo spazio dedicato al cucito è un angolo in salotto.

Con alcuni accorgimenti sono riuscita a sfruttare al meglio quello spazio e, a dire la verità, mi piace lavorare nel cuore della casa, dove tutto succede, dove posso partecipare alle conversazioni e vivere la famiglia senza isolarmi.

Cosa ti affascina di più del cucire a macchina?

Per me, avere la possibilità di creare le cose che desideriamo esattamente nel modo in cui le abbiamo immaginate è una grande risorsa. Una delle prime cose che ho cucito quando ho iniziato, più di 20 anni fa, sono stati dei cuscini per arredare la stanzetta del mio primo figlio mentre ero incinta. E da lì non mi sono più fermata.

Cosa consiglieresti a chi è curioso e a chi è nuovo di questo mondo e pensa di non potercela fare o che serva tantissimo tempo libero?

Cucire può essere un hobby, un semplice passatempo, una passione o un lavoro. Per me non è mai stato il mio lavoro principale ma, da quando ho cominciato, anche con poco tempo disponibile, non ho mai smesso perché la soddisfazione di immaginare qualcosa e crearla con le proprie mani è impagabile. Consiglio a tutti di cominciare, con la consapevolezza che dopo un po’ sarà impossibile smettere. 😍

Grazie mille a Cris per essersi aperta con noi e per averci regalato questa sua intervista.

Se ti è piaciuta faccelo sapere nei commenti!

Ora che sai i trucchi di Cris in cosa ti senti simile in lei? In cosa potresti emularla? Potresti migliorare qualcosa? Forse hai bisogno di iniziare con una buona macchina per cucire?

👉 Scopri la bernette 79

👉 Scopri la bernette 64 airlock

Iscrivendoti alla nostra newsletter hai automaticamente il 10% di sconto su tutti i prodotti del nostro sito! Cosa aspetti!

Cosa aspetti?!

4 commenti su “Intervista a Cris De Marchi Atelier”

  1. Carissimi
    nell’intervista a Cris De Marchi mi ritrovo e lo può confermare Paola Rebagliati che mi conosce da molto tempo…….anche per me il cucito che pratico da più di 40 anni, che si estende dal cucito sartoriale dove le stoffe si trasformano in abiti al cucito creativo che ho conosciuto in modo particolare con Bernina, mi dà molte soddisfazioni. Sono una Bernina lady superaccessoriata e con tante tante idee.

    Rispondi
    • Carissima Laura, è sempre un piacere leggere i tuoi commenti e avere occasione di vedere le tue creazioni. Siamo proprio contenti di avere nel nostro Club appassionate come te!

      Rispondi
  2. Cris è una vera artista è una persona eccezionale.
    Riesce a trasmettere tutta la luce del suo sorriso nelle sue bellissime illustrazioni, che rendono i tessuti allegri e giocosi. Portare i suoi disegni è un modo di ricordare il lato bello della vita; i suoi fiori e i suoi uccellini e i suoi colori vivaci riescono a strapparmi sempre una espressione di gioia.
    La abbraccio forte e la ringrazio per le sue creazioni.

    Rispondi
    • Gentile Monica grazie per il tuo feedback! Ci teniamo molto a trasmettere anche attraverso i nostri collaboratori la nostra passione ed entusiasmo e a trasferirveli a voi!

      Rispondi

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00